Posted on Lascia un commento

Il reality di Oliver Kahn

Forse non tutti sanno che l’ex portiere tedesco, Oliver Kahn, lo scorso Giugno ha esordito come conduttore del Reality Show in Cina. Il titolo del programma è “I never give up” (non mollerò mai!), ed è una sorte di talent scout sui portieri di calcio. I partecipanti erano dei ragazzi tra i 17 e i 24 anni (incluso 2 donne), e per il vincitore in palio vi era l’opportunità di uno stage con la Federcalcio tedesca. Continua a leggere Il reality di Oliver Kahn

Posted on Lascia un commento

Scudamore:Fair Play finanziario, non succederà mai!

Il presidente della Premiere League, Richard Scudamore, ha descritto il nuovo piano (Fair Play finanziario) del presidente UEFA Michael Platini,  irreale e irrealizzabile.

Alla fine, tra le varie nazioni, si dovranno livellare le aliquote fiscali e le sovvenzioni statali per gli stadi. Quindi, se avete intenzione di avere il fair-play finanziario, che non credo che si possa realisticamente fare, si dovrebbero avere tutte queste cose. A nostro avviso, questo non succederà.

Queste sono le preoccupazioni che abbiamo, ma devono essere evidenziate tanti altri particolari. E’ irrealistico, perché in ultima analisi, se avete intenzione di regolare la spesa di un club,  in  base al suo reddito, allora dovete regolare ogni singola parte.

Una piccola curiosità, Scudamore è  nel consiglio di amministrazione della Football Foundation, l’organizzazione responsabile per la concessione di 60 milioni di sterline all’anno per finanziare il Grassroots. La fondazione, inoltre ha come ambasciatore gente come Theo Walcott e Rio Ferdinand. Maggiori informazioni sul sito ufficiale.

[Fonte]

Posted on Lascia un commento

Il robokeeper

robokeeper

Non sappiamo quanti di voi siano a conoscenza delRobokeeper, un ambizioso progetto nato in Germania in previsione del mondiale 2006. All’epoca il Prof. Dr. Michael ten Hompel, direttore della Fraunhofer-Institut für Materialfluss und Logistik (IML) a Dortmund, e la sua equipe crearono un simpatico robot-portiere, successivamente conosciuto come Robokeeper.

Sul sito, la macchina viene descritta come il miglior portiere della Bundesliga e più veloce di una monoposto di Formula 1.  Tutto nasce da due telecamere in grado di riconoscere il movimento balistico della palla e di trasmettere la sua posizione a un computer, in grado  di elaborare le immagini in mezzo secondo.

Sulla base delle immagini da parte delle telecamere, il computer è in grado di definire la posizione tridimensionale della palla. I dati vengono poi inviati al controllo motorio di guida che muove il RoboKeeper, in modo tale da condurre una sagoma – raffigurante un portiere – sul punto esatto di impatto. Questa tecnologia ad alta prestazione, permette al robot-portiere di intervenire su qualsiasi palla.

Il progetto è molto affascinante, questo apparecchio potrebbe essere utilizzato all’interno di parchi, manifestazioni e nella didattica di una scuola calcio. Avere un Robo-keeper potrebbe essere non solo un’attrazione, ma anche un utile strumento per l’addestramento e lo sviluppo di specifiche abilità.

Attualmente non ci sono altre informazioni. Per ulteriori dimostrazioni, vi invitiamo a visitare il loro sito e la sezione video

Posted on Lascia un commento

Alleniamo la tecnica

Tra le tante segnalazioni che giungono allo staff (filmati, clip, ecc..), che riguardano addestramenti vari nel mondo del calcio, volevamo segnalarvi quello di SoccerU.com. Una serie di DVD che mostrano i gesti tecnici da addestrare in allenamento. A nostro avviso, nonostante  qualche ripetizione,  i filmati contengono spunti interessanti per la struttura di una didattica progressiva (dal più facile al più difficile) dalle scuole calcio al settore giovanile. Anche gli allenatori dei portieri possono trarre vantaggio, ottimi gli spunti per i atleti. Sotto una clip formato trailer dei DVD e una clip di nove minuti che mostra un’anteprima dei contenuti.

1. trailer

2. anteprima