Posted on Lascia un commento

Il portiere dello Sheffield United squalificato per 9 mesi

Paddy Kenny

Il portiere dello Sheffield United – Paddy Kenny – stato sospeso dal calcio per nove mesi dalla Federazione calcistica a seguito di un fallito droga test (dopo lo scontro in semi-finale con il Preston North End). Il 31enne è risultato positivo per la sostanza proibita efedrina (ricordate Maradona?) ed è stato accusato in relazione al regolamento della FA Controllo Antidoping. Prima del verdetto, il portiere aveva ammesso di aver utilizzato uno sciroppo per la tosse. ll presidente ha dichiarato Christopher Quinlan:

La Commissione di regolamentazione ha esaminato attentamente le prove e le conclusioni da entrambe le parti. Sebbene abbiamo scoperto che il non ci sia stata volontarietà  o con l’intenzione di migliorare la prestazione sportiva, la sua condotta rimane in ogni caso un errore significativo. Un atleta professionista, tra cui un giocatore di calcio ha una responsabilità rigorosa al fine di garantire che sostanze vietate non entrino nel suo corpo. In questo caso il sig. Kenny, ha consapevolmente ingerito un una dose eccessiva di medicina sopra il dosaggio prescritto senza leggere il foglietto illustrativo di accompagnamento e senza fare riferimento al medico del suo club o altro personale medico. Spetta a tutti i calciatori professionisti di capire le insidie e i pericoli. Non agire nel modo in cui ha fatto, in contrasto con il programma di controllo antidoping consegnato dal FA e in ogni caso dovrebbe essere una questione di buon senso per un sportivo professionista, l’atleta ha mostrato a nostro giudizio un completo disinteresse per queste responsabilità “.

Lascia un commento