Posted on Lascia un commento

L’evoluzione del portiere – dal settore giovanile alla prima squadra

La Victor Andria, società sportiva operativa ad Andria, in collaborazione con il blog ilnumero1.it organizza una giornata dedicata all’allenamento specifico del portiere attraverso un seminario professionale per allenatori dei portieri. L’evento si svolgerà Lunedì 10 Giugno dalle ore 09.30 alle ore 16.15. L’incontro vedrà un’alternanza di momenti teorici presso il circolo tennis Andria e dimostrazioni pratiche nello stadio comunale Sant’angelo dei ricchi. Per i nati dal 2007 al 2005 è possibile iscriversi come portiere e partecipare agli allenamenti nel pomeriggio. Per maggiori informazioni chiama il 3931626772

Per i partecipanti allenatori (max 50) il costo è di 70€ (caffè break, pranzo e maglia dell’evento inclusi nel prezzo).
Per i partecipanti come portieri (max 20) il costo è di 50€ (maglia dell’evento inclusi nel prezzo).

Continua a leggere L’evoluzione del portiere – dal settore giovanile alla prima squadra
Posted on Lascia un commento

Sirigu meglio di Alisson. È del Toro la difesa d’Europa

I granata hanno la striscia di imbattibilità in corso più lunga nei cinque campionati più quotati

di Guglielmo Buccheri – La Stampa 5-3-2019

Diventare la fortezza d’Europa è motivo di orgoglio e, di conseguenza, una medaglia che dà ancor più prestigio al cammino del Toro. Salvatore Sirigu, portiere granata, non prende gol da 557’, la serie «aperta» più lunga in giro per i campionati europei con il bollino di qualità scritto all’ingresso.
Sirigu precede il collega Ederson del Manchester City (439’ da imbattuto), Alisson del Liverpool (422’), Caillard del Guingamp (325’) e Oblak prossimo avversario della Juve nel ritorno degli ottavi di Champions (286’). Tutti, a parte il giovane francese Caillard, numeri uno del ruolo in fatto di credibilità, cartellino ed ingaggio. Alcuni da record come Alisson pagato 72 milioni di euro o Ederson costato 40 milioni.

Continua a leggere Sirigu meglio di Alisson. È del Toro la difesa d’Europa
Posted on Lascia un commento

Pollersbeck, oltre il ruolo del portiere

Fino al Campionato Mondiale di calcio del 1990,  il portiere era solito agguantare il pallone con le mani dopo un passaggio del compagno con la finalità di annullare la pressione dell’avversario. Tutto cambia quando, nel 1992, la FIFA definisce una nuova regola, impedisce al portiere di prendere con le mani il pallone ricevuto da un retropassaggio se effettuato di piede. Per molti fu un duro colpo, tanto è vero che il difensore batteva rimesse dal fondo al posto del portiere, ragion per cui, nel 1994, il Mondiale Americano, stabilisce il confine tra l’interpretazione classica e contemporanea sull’ultimo difensore*. In tempi brevi, giocare con i piedi diviene una condizione necessaria. A tal proposito vengono introdotti via via nuovi mezzi di allenamento, non tarderanno di conseguenza cambiamenti anche nei campi tecnico, tattico e psicologico, frutto di filosofie di gioco già attivate in altre squadre. E’ l’alba del portiere moderno, primo attaccante e capace con i piedi anche sotto pressione durante manovre organizzate. Un nuovo modo di giocare, senza dubbio più completo ma altrettanto più complesso.

Continua a leggere Pollersbeck, oltre il ruolo del portiere
Posted on Lascia un commento

Morto Gordon Banks: fermò Pelé con la parata del secolo

Lo storico portiere inglese, campione del mondo con la sua Nazionale nel 1966, è scomparso all’età di 81 anni. Nei Mondiali del 1970 si rese protagonista di una straordinaria parata su Pelé, per molti la più bella della storia del calcio.

Continua a leggere Morto Gordon Banks: fermò Pelé con la parata del secolo
Posted on Lascia un commento

Elisabetta Milone star col Gallarate

Alla Novese c’è un portiere “tuttofare” para tutto la domenica, segna in settimana.

Nella Novese femminile che domenica, all’ultimo giro di lancette, ha espugnato Gallarate, la firma più visibile è stata quella del portiere Elisabetta Milone, per una volta più importante di chi ha segnato.

Continua a leggere Elisabetta Milone star col Gallarate
Posted on Lascia un commento

Il calcio mi ha fatto dare i numeri

di Luigi Bolognini (il Venerdì di Repubblica 04-01-2019)

Lavorava alla Coca Cola, poi Marco D’avanzo ha mollato tutto per amore delle statistiche, mettendo in ordine gol, dati e tabelloni di 90 mila partite. Una pazzia? No, un lavoro. Da n.1.

Continua a leggere Il calcio mi ha fatto dare i numeri