Posted on Lascia un commento

In porta con Scuffet

Cliccka per vedere il filmato
Cliccka per vedere il filmato
“Cresciuto nel mito di Buffon, ora sogno il Mondiale” 

E’ indubbiamente il suo momento: da quando ha esordito nel campionato di Serie A, Simone Scuffet, non ha smesso di ricevere l’attenzione di tutti gli addetti ai lavori. Il sito de “La Repubblica”, ha pubblicato un curioso servizio: un allenamento ripreso in soggettiva. Probabilmente il video è stato realizzato con una  speciale videocamera della GoPro. Il marchio è di proprietà della società californiana Woodman Labs che rappresenta videocamere/fotocamere “indossabili” (attraverso accessori) resistenti all’acqua e ad urti, considerate parte della fotografia d’avventura. La peculiarità delle camere GoPro sta nelle ridottissime dimensioni, assenza di comando zoom (focale fissa), ridottissimo peso, custodia subacquea fornita in tutti i kit, e grandangolo super ampio (170 gradi di ampiezza). La videocamera registra su scheda di memoria SD e ha una batteria al litio. La prima fotocamera GoPro è stata venduta nel 2004. [Fonte]

Goal.com invece, prova con le dovute misure a confrontarlo con Gianluigi Buffon: “entrando più nel dettaglio, scopriamo che Buffon ha effettuato in tutto 78 parate contro le 34 di Scuffet: tradotto in percentuali, il portiere della Juventus è ancora superiore con un’efficacia dell’80.4% contro il 73.9% del friulano, un dato confermato anche dalle percentuali sui tiri da fuori area. Buffon ne ha neutralizzati 44, con una percentuale che rasenta la perfezione (95.6%), mentre Scuffet è sulla buona strada ma ha ancora da lavorare: 84.2% di efficacia ma su numeri ben più piccoli (14 tiri subiti).

Fin qui, la superiorità del maestro. Gli indizi che l’allievo prometta molto bene non mancano, perchè ad esempio la percentuale di parate sui tiri all’interno dell’area di rigore è identica al centesimo: 66.67% per entrambi, anche se ovviamente Buffon lavora su numeri più grandi.

Confronto Scuffet-Buffon

Significativa anche la statistica sui “clean sheets”, le partite concluse senza subire gol: Buffon è nettamente superiore (16 su 29 contro 6 su 11), ma Scuffet ha concluso ben 6 partite su 11 giocate con la porta immacolata.

Nelle 21 gare precedenti la coppia Brkic-Kelava ci era riuscita solo 3 volte. Insomma, il ragazzo ci sa fare e ha numeri da predestinato: ma lasciamolo crescere in pace, perchè con Buffon siamo ancora in ottime mani, pardon guantoni“.

[Fonte]

Lascia un commento