Pubblicato il

La prima giornata in bianconero di Mattia Perin

Fonte Gazzetta dello Sport 09-06-2018

ll neo portiere bianconero, dopo aver svolto le visite mediche, si è presentato così ai microfoni di J TV: “Arrivo in punta di piedi con la massima umiltà, ho tanto da imparare ma spero quest’anno dare il mio contributo quando serve e di farmi trovare pronto. C’è stato un forte interesse del club, quando mi ha contattato al telefono il mio agente non ho potuto che dire di si“.

A un certo punto, la lunga attesa pomeridiane stata squarciata da un messaggio inatteso: è arrivato al J Medical pure Claudio Filippi, il preparatore dei portieri che dal 2010 ha cambiato dal profondo il ruolo più delicato.

La seconda, meravigliosa giovinezza di Gigi Buffon è stato anche marito suo: ieri ha portato un saluto a Perin e da adesso, d’accordo con Massimiliano Allegri, dovrà gestire l’anno zero dei portieri. Per la prima volta non ci sarà il monumento con i guantoni, destinato ad allungare la carriera a Parigi. Non bastasse, la policy È quella di avere due portieri di alto livello che, al netto di gerarchie definite, dovranno dividersi le responsabilità. Insomma sarà il polacco sporcarsi di più i guanti, Ma pure il 25enne di Latina avrà spesso da fare. Molto più di quanto, di norma, competerebbe ad un numero 12.  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.