Pubblicato il

Calciomercato, Alisson da record: tutti i portieri più costosi della storia

È ufficiale il trasferimento di Alisson dalla Roma al Liverpool per 75 milioni di euro, cifra più alta mai versata per un portiere nella storia del calciomercato. Scavalcato il record di Buffon che resisteva dal 2001, meglio pure di Ederson e Pickford nell’ultima sessione estiva. Ecco tutti i numeri uno ricoperti d’oro

Archiviato il Mondiale in Russia, la finestra estiva di calciomercato scrive una nuova pagina in materia di operazioni memorabili. È ufficiale il trasferimento di Alisson Becker, 25enne portiere della Seleção, che ha salutato la Roma legandosi al Liverpool proprio come Salah nel luglio 2017. Due trattative distinte che hanno rivitalizzato le casse giallorosse con 125 milioni di euro in un anno, denaro sonante per il ds Monchi chiamato a ritoccare la squadra di Eusebio Di Francesco a partire da un nuovo numero uno. Ciò che naturalmente impressiona la portata dell’acquisto è la cifra sborsata dai Reds, 75 milioni a rendere il brasiliano il numero uno più oneroso nella storia. Nient’altro che la conseguenza dei prezzi folli tra acquisti ed innesti in Europa, desideri di mercato che coinvolgono naturalmente anche i portieri ricoperti d’oro. Un ruolo che nell’ultimo anno ha riscritto la classifica dei più costosi di sempre, graduatoria che l’imminente passaggio di Courtois al Real Madrid (35 milioni) è destinata ad aggiornare.

Portieri d’oro, i più pagati di sempre

Non dimentichiamo Gigio Donnarumma, patrimonio del Milan a lungo al centro di rumors e di una valutazione che in passato ha scoraggiato tutte le pretendenti. Un ragazzo dal futuro assicurato, degno successore dei primi portieri che raggiunsero la doppia cifra in occasione dei propri trasferimenti: non è un caso che sia stata proprio la Premier League ad incorniciare trasferimenti superiori ai 10 milioni di euro attraverso i nomi di Van der Sar(Fulham nel 2001), Gordon (Sunderland nel 2007) fino a Barthez sbarcato nel 2000 al Manchester United. Cifre vicine ai vari Mignolet tutt’ora al Liverpool oppure al recentissimo Gunn di proprietà del Sunderland, assegno addirittura sborsato due volte nel caso di Begovic: 11 milioni versati prima dal Chelsea e poi dal Bournemouth. Si assestano su questa quota anche Leno (Bayer Leverkusen) e Navas (Real Madrid) fino a Porato, portiere tutt’altro che indimenticato al Monaco nel 2000.

Alzando l’asticella a 12 milioni di euro incontriamo due numeri uno targati Barcellona ovvero Bravo e ter-Stegen, entrambi prelevati nel 2014 dagli azulgrana con l’attualità a premiare il 26enne tedesco. Non si allontanano dalla cifra gli acquisti juventini Szczesny e Perin, quest’ultimo appena tesserato dai bianconeri, due sicurezze per il dopo Buffon e il presente accanto a Cristiano Ronaldo. Vanno segnalati anche Forster, new entry del Southampton nel 2014, fino al collega Lloris anch’egli impegnato in Inghilterra ma tra le fila del Tottenham dal 2012. Chi pagò 13 milioni per un portiere furono Chelsea e Barcellona rispettivamente per Cech (2004) e Cillessen (2016), trasferimenti meno onerosi rispetto a Pelizzoli. Già, proprio l’ex Atalanta prelevato dalla Roma per 14 milioni, prezzo riproposto dall’Arsenal nuovamente per Cech (2015) e l’interista Frey nel 1998. Un altro nerazzurro come Handanovic riempì le casse dell’Udinese con 15 milioni, uno in meno di Oblak prelevato dall’Atletico Madrid nel 2015. Assegni destinati a lievitare con Peruzzi (19 milioni pagati dall’Inter, 19 dalla Lazio) oltre ai già costosissimi Bravo (18 milioni dal City) e Frey (21 milioni concessi dal Parma nel 2003).

La top 10 da Meret a Buffon

Non può mancare la scuola italiana tradizionalmente riconosciuta a livello internazionale e non solo, vedi i 22 milioni sborsati dal Napoli per assicurarsi il promettente Meret dall’Udinese. Furono invece 25 i milioni spesi dal Manchester United per De Gea nel 2011, assegno eguagliato quest’estate dall’Arsenal per convincere il Bayer Leverkusen a privarsi di Leno. Dobbiamo invece tornare al 2001 per ritrovare Toldo, nuovo portiere dell’Inter pagato 26.5 milioni a beneficio della Fiorentina. La top 5 della nostra classifica è inaugurata da Pickford, recente protagonista al Mondiale in Russia nonché il ragazzo classe 1994 strappato dall’Everton al Sunderland per 28.5 milioni. Arrivò a quota 30 Neuer nel 2011, trasferimento al Bayern Monaco che gli riservò tutto il disappunto dei vecchi tifosi dello Schalke 04. Sul terzo gradino del podio siede Ederson, affare da 40 milioni di euro per trasferirsi al Manchester City dal Benfica nella scorsa estate, operazione che non intaccò i 75 miliardi di lire sul tavolo presentati dalla Juventus al Parma per il giovane Gianluigi Buffon. Oggi lo trovate 40enne al PSG e privato del suo record da Alisson Becker, il portiere più pagato di tutti i tempi in attesa dell’ufficialità legata a Courtois. Un numero uno in tutti i sensi, parola del calciomercato.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.