Pubblicato il

La decima giornata di Serie A vista dai pali: Perin protagonista in Genoa-Milan

di Giovanni Albanese (www.bordocampo.net)

Sfida interessante nel turno infrasettimanale di Serie A tra Consigli e Szczesny in Sassuolo-Roma.

L’estremo difensore emiliano, classe 1987, è tre anni più grande del nazionale polacco ed entrambi hanno subito ad oggi 12 reti. Nel corso del match Consigli subisce tre reti, sembra incolpevole nelle prime due, un po’ meno nella terza, quando respinge sui piedi di Nainggolan il tiro di El Shaarawy. Il polacco, invece, subisce la rete di Cannavaro ma conduce il match con grande attenzione e un paio di interventi che tengono il risultato in favore della Roma. Due parate decisive nello specchio della porta per parte, entrambi sulla sua sinistra per Szczesny e uno per lato per Consigli, che fallisce tutti i tentativi di passaggi sulle palle lunghe. Il portiere giallorosso, invece, fa ricominciare quasi sempre l’azione dalla sinistra, dove ha una percentuale maggiore di passaggi riusciti. Confronto pari sulle uscite: una per parte, con Szczesny fuori dall’area sul settore di destra.

rilanci-in-gioco-di-szczesny-in-sassuolo-roma
(Szczesny) In blu i passaggi con esito positivo. In rosso i passaggi con esito negativo

Il miglior portiere in condizione di questa giornata sembra Perin, protagonista assoluto in Genoa-Milan con una serie di interventi che hanno permesso ai genoani di difendere il risultato e conquistare i tre punti. Ben quattro gli interventi dell’estremo difensore del numero 1 del Genoa, tutti sulla destra, di cui tre respinte e una palla bloccata in uscita con le mani, oltre ad altre due palle intercettate con i piedi in uscita. Perin fa ripartire i suoi sempre da dietro dalla corsia destra, mentre sbaglia quasi tutti i lanci lunghi per gli attaccanti in zona centrale. Sul fronte opposto Donnarumma, inoperoso per lunghi tratti, compie solo una parata su un tiro da distanza e poco o nulla può fare sulle reti subite.

rilanci-in-gioco-di-perin-in-genoa-milan
(Perin) In blu i passaggi con esito positivo. In rosso i passaggi con esito negativo

ECCO LE ALTRE PARTITE DELLA DECIMA GIORNATA VISTE DAI PALI

CHIEVO-BOLOGNA

Sorrentino – Corre pochi pericoli, sul finale reattivo su una conclusione di Verdi.

Da Costa – Fin troppo intraprendente nella prima parte, decisivo con diversi interventi nella ripresa.

 

FIORENTINA-CROTONE

Tatarusanu – Poco lucido nel corso della gara. Insieme a Gonzalo Rodriguez lascia la palla del vantaggio sui piedi di Falcinelli.

Cordaz – Fischia tanto su una palla che viene spazzata da Ferrari, al quale ricambia il favore poco dopo evitandogli l’autogol. Bene sul resto degli interventi.

 

INTER-TORINO

Handanovic – Qualche uscita fuori misura. Non può nulla sulla rete di Belotti, meno sul controllo sul finale quando rilancia sulla testa di Icardi.

Hart – Non è la sua serata migliore e Icardi ne approfitta. Non è mai pulito sugli interventi.

 

JUVENTUS-SAMPDORIA

Neto – Poche volte impegnato. Compie una bella parata su un tiro di Budimir al primo tempo. Se la prende giustamente con la difesa per la rete subita.

Puggioni – Poco o nulla può fare sulle prime due reti della Juventus. Para al primo tempo un tiro di Dani Alves. Poi si fa saltare da Higuain e rischia la terza rete. Nella ripresa salva su Khedira con una bella parata, la terza rete di Pjanic scaturisce da un suo controllo difettoso.

 

LAZIO-CAGLIARI

Marchetti – Sbaglia l’uscita su Borriello, che poi sbaglia il rigore. Bella parata su Dessena.

Storari – La difesa è un po’ leggera e la sua esperienza non basta. Non è un caso che ha subito nove reti nelle ultime due partite.

 

NAPOLI-EMPOLI

Reina – Parata di testa in tuffo spettacolare nel primo tempo, bene su Maccarrone nel secondo.

Skorupski – Bene prima del vantaggio del Napoli su Mertens e Callejon, incolpevole sui gol.

 

PESCARA-ATALANTA

Bizzarri – Un solo tiro in porta che si stampa sul palo. Sulla seconda occasione di Caldara non può nulla per evitare il gol.

Berisha – Mai impegnato dagli avversari nel corso della gara.

PALERMO-UDINESE

Posavec – Incolpevole sui gol, grande reattività prima dell’intervallo su un doppio tiri da posizione ravvicinata Karnezis  – Anche lui può fare poco in occasione della rete subita, bene sulle uscite

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.