Pubblicato il

La partita vista dai pali: Fort Donnarumma in Juventus-Milan! Esordio di Fulignati in Palermo-Roma

Fai una donazione per ANTI-CIPO ONLUS di Serena Grigioni, associazione nata per finanziare la ricerca sulla neuropatia delle piccole fibre periferiche e autonomiche. Tutti i dettagli nell’articolo e nel video. La Redazione

di Giovanni Albanese (www.bordocampo.net)

“Donnarumma è il futuro Buffon” ha detto l’allenatore Massimiliano Allegri, nel dopo partita di Juventus-Milan. Il valore dell’appena diciottenne rossonero si è visto tutto nel big match della ventisettesima giornata di Serie A, allo Juventus Stadium.

Il numero uno del Milan è stato il migliore in campo, parando tutto quello che poteva. Una vera e propria saracinesca calata nello specchio della porta sul rasoterra di Pjaca a inizio gara, sul tentativo al volo di Dybala subito dopo. Così come sui tiri di Higuain, nel primo e nel secondo tempo, su quelli di Khedira e sulla solita punizione velenosa di Pjanic. Il buon Gigio ce l’ha messa tutta anche in occasione del rigore, dove ha intercettato il lato ma non la palla calciata da Dybala. Una bella prova, la sua, che mette in risalto le sue qualità da grande portiere, con una strada che sembra già spianata per il futuro. In Juventus-Milan, Donnarumma ha sfidato il suo idolo, Gigi Buffon, bravo a farsi tenere pronto quando chiamato in causa, nel secondo tempo, da una conclusione dal limite di Sosa.

L’ultimo turno di Serie A è stato importante anche per altri giovani numeri uno: a Palermo ha esordito Fulignati, che si è visto catapultato in campo contro la Roma al posto di Posavec. Per il portiere rosanero una buona gara, al di là delle reti subite. Dall’altra parte, Szczesny, continua a mettersi in luce in Serie A con un bel intervento sul finale di gara su tiro di Diamanti.

Esordio stagionale nella massima serie anche per Scuffet, subentrato in corso di Pescara-Udinese al posto dell’infortunato Karnezis. Anche per il giovane della squadra friulana una buona apparizione tra i pali. 

 

Serena Grigioni

LE ALTRE PARTITE DI SERIE A VISTE DAI PALI

CHIEVO – EMPOLI

Sorrentino – Concede sicurezza al reparto difensivo e non si fa sorprendere in nessuna circostanza.
Skorupski – La sua prestazione viene rovinata dalle tre subite, alla luce dei buoni interventi fatti a inizio partita.

 

FIORENTINA – CAGLIARI

Tatarusanu – Normale amministrazione per tutti i novanta minuti.
Gabriel – Attento quando viene chiamato in causa, buon match.

 

GENOA – SAMPDORIA

Lamanna – Fino alla rete di Muriel non aveva commesso alcuna sbavatura.
Viviano – Nel primo tempo chiude bene su Pinilla.

 

INTER – ATALANTA

Handanovic – Nel secondo tempo una bella parata su conclusione di Gomez.
Berisha – Non ha grandi responsabilità sulle reti subite, ma sono pur sempre sette.

 

LAZIO – TORINO

Strakosha – Incolpevole sul gol di Maxi Lopez, sicuro nelle uscite.
Hart – Sbaglia alcuni appoggi, non può nulla sulle reti subite.

 

NAPOLI – CROTONE

Reina – Intervento di ottimo livello tecnico su tentativo di Falcinelli.
Cordaz – Un paio di interventi provvidenziali non bastano per limitare i danni.

 

SASSUOLO – BOLOGNA

Consigli – Reattivo tra i pali, non può fare molto sulla rete di Destro.
Mirante – Miracolo su conclusione di Acerbi nei minuti finali della partita.

 

I PORTIERI ITALIANI IN CAMPO ALL’ESTERO

Sirigu (Osasuna) – Non ha responsabilità sulla rete subita, sicuro tra i pali.
Donnarumma (Asteras Tripoli) – Un paio di interventi di buon livello.
Leali (Olympiakos) – Attento quando chiamato in causa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.