Posted on Lascia un commento

Handanovic è record di rigori parati

Il portiere sloveno dell’Inter è già al terzo rigore parato consecutivamente in questo campionato. Al momento per Handanovic è record di rigori parati nella stagione corrente: nessuno è decisivo come lui nel respingere un tiro dagli undici metri. Nella classifica all-time dei pararigori in Serie A, Handanovic, è secondo (al terzo posto con 18 rigori parati c’è Luca Marchegiani). Davanti a lui, con 24 parate, c’è Pagliuca, un altro pararigori insieme a Batman Taglialetela Il portiere dell’Inter ha il tempo dalla sua parte per allungare la striscia di successo. Se confrontiamo le percentuali di penalty affrontati e respinti nel nostro campionato, il portiere di Ischia è al 44,4%, il migliore in assoluto in questa particolare classifica. La percentuale di Handanovic, secondo per ora, è di poco inferiore al 40%.

[jwplayer mediaid=”8106″]

Capitolo fantacalcio: i numeri personali di Samir in stagione sono tutti positivi, anche alla Magic, dove ha una media voto di 6,23. Se consideriamo solo i bonus che ha portato dal dischetto, ha regalato più punti ai fantallenatori rispetto ad attaccanti come Toni, Totti e Gervinho. La Magic media è di 5,77 ma lì la colpa è soprattutto dei 14 gol concessi dall’Inter in stagione. La percentuale realizzativa su rigore in queste prime undici giornate di Serie A è la più bassa degli ultimi dieci. Su 37 tirati solo 23 si sono trasformati in più tre per i fantallenatori. Tredici sono stati parati e solo uno ha preso la traversa (Berardi contro l’Empoli). Alla Magic equivalgono a 39 punti a favore di chi aveva i portieri in rosa. Insomma, da quest’anno al fantacalcio i rigori, forse, è meglio averli contro.

Posted on Lascia un commento

Intervista a Luca Marchegiani: “Giocare con i piedi, che trauma!”

Interessante iniziativa intrapresa dal Corriere dello sport: un’inchiesta sul ruolo che negli anni è cambiato più di tutti. Luca Marchegiani ci introduce negli anni 90, che sono quelli della prima, vera, grande trasformazione: nel bel mezzo della carriera, questa generazione si ritrova con un problema in più, non può prendere con le mani il retropassaggio del compagno, ma deve rigiocare la palla con i piedi, e deve farlo bene e velocemente perché gli attaccanti ora partono in pressing. Marchegiani, oggi opinionista di Sky, è il personaggio ideale per spiegare il cambiamento. 

[vimeo]https://vimeo.com/83338918[/vimeo]

Io non mi sentivo pronto, Pagliuca invece lo sapeva fare. Ho cercato di lavorarci anche dopo aver sbattuto il muso ma quell’errore in Italia-Svizzera ha fissato i miei limiti

Continua a leggere Intervista a Luca Marchegiani: “Giocare con i piedi, che trauma!”