Posted on Lascia un commento

La gloria a 40 anni: quando portiere fa rima con eroe

La redazione pubblica l’articolo redatto da Andrea Schianchi per la Gazzetta dello Sport del 12-05-2016.

Buffon taglierà il traguardo nel 2018. Da Zoff a Jascin e Banks, quei numero uno capaci di fermare il tempo. E magari vincere

Continua a leggere La gloria a 40 anni: quando portiere fa rima con eroe

Posted on Lascia un commento

Intervista a Zoff: “Fare il portiere è come allenare”

Interessante iniziativa intrapresa dal Corriere dello sport: un’inchiesta sul ruolo che negli anni è cambiato più di tutti. La terza puntata è dedicata a un monumento del calcio italiano, all’uomo del francobollo, Dino Zoff. La sua epoca è stata la più ricca di talenti, come dice lui stesso. Dino ci porta in una stagione felice del portiere italiano, senza dimenticare i migliori stranieri di quell’epoca. 

Il timore dell’errore penalizza la qualità. Il calcio è cambiato: ormai ci sono più respinte che parate.

Continua a leggere Intervista a Zoff: “Fare il portiere è come allenare”

Posted on Lascia un commento

Intervista a Sarti: “Yashin e Buffon sono i più grandi della storia”

Interessante iniziativa intrapresa dal Corriere dello sport: un’inchiesta sul ruolo che negli anni è cambiato più di tutti. Il secondo intervistato è Giuliano Sarti: “ è stai un innovatore del ruolo e oggi, con una lucidità impressionante, ci racconta della sua amicizia con Yashin e cosa significava ai suoi tempi fare il portiere, una categoria che divide in due specie: i geometrici e i reattivi. (Cliccka qui per la prima intervista a Buffon)

Ai miei tempi si parava a mani nude, Hamrin mi disse che in Svezia usavano i guanti: li comprai

Continua a leggere Intervista a Sarti: “Yashin e Buffon sono i più grandi della storia”

Posted on Lascia un commento

Buon compleanno ragno nero!

Cliccka per vedere il filmato
Cliccka per vedere il filmato

Il leggendario portiere – Lev Yashin – quest’anno, avrebbe celebrato il suo 80esimo compleanno. E ‘stato il miglior portiere di calcio del 20 ° secolo, campione olimpico, vincitore della Coppa europea, e 5 volte vincitore del campionato sovietico di calcio.

Famosa la frase di Sandro Mazzola:

Jašin era un gigante nero: lo guardai cercando di capire dove si sarebbe tuffato e solo tempo dopo mi resi conto che doveva avermi ipnotizzato. Quando presi la rincorsa vidi che si buttava a destra, potevo tirare dall’ altra parte, non ci riuscii. Quel giorno il mio tiro andò dove voleva Jašin.